“Luca Rossi è la personalità artistica più interessante in Italia”
Fabio Cavallucci

Exibart

“Luca Rossi è la nuova Vanessa Beecroft”
Giacinto Di Pietrantonio

Artribune

AMERICAN ART (un progetto di Luca Rossi liberamente ispirato a Palazzo Strozzi)

Le pareti di Palazzo Strozzi si allargano e si dilatano magicamente: CASA TUA diventa una sezione di Palazzo Strozzi.

Il progetto nasce da una suggestione: le sale vuote di Palazzo Strozzi che, con una serie di coperture azzurre, sono in attesa di ricevere le opere d’arte. Mentre le sale del museo rimangono vuote e sospese in una condizione di attesa tu puoi PERSONALIZZARE la tua opera d’arte e riceverla direttamente a casa tua. La foto dell’opera installata a casa tua diventerà parte integrante di questo progetto.

PERSONALIZZA in questa pagina la tua opere d’arte (piccola, media o grande) scegliendo tre artisti a tua scelta da far incontrare e scontrare nella stessa opera!

“Il problema non è più trovare un modo perché la gente si esprima: lo fa fin troppo. Si tratta piuttosto di procurare loro degli interstizi di solitudine e di silenzio in cui troveranno finalmente qualcosa di vero da dire” Gilles Deleuze

Se guardiamo le politiche degli stati moderni si può facilmente capire che l’UNICO SPAZIO POLITICO rimasto è rappresentato dalla nostra dimensione privata. Solo in questo spazio possiamo trovare “finalmente qualcosa di vero da dire”. Una nostra scelta in questo spazio può valere 10-20 volte la scelta di un Capo di Stato.

La tua opera d’arte personalizzata arriverà a casa tua con una presentazione dedicata e diventerà un dispositivo capace di restituire quotidianamente un valore per la tua vita quotidiana. Il museo deve diventare casa tua!

American Art>  Personalizza su questa pagina la tua opera d’arte scegliendo tre artisti da far incontrare nella stessa opera d’arte > RICEVI l’opera d’arte direttamente a casa tua  

Su questa pagina è possibile acquistare le opere della serie Freeze Masters dove si incontrano nella stessa opera i grandi artisti del Novecento. Ogni artista è portatore di una sua particolare filosofia di vita, di un suggerimento che può essere estremamente utile per la nostra vita. L’opera d’arte è un testimone quotidiano di questo importante “suggerimento”. 

 > Personalizza adesso la tua opera in TRE STEP 

1) Scegli tre artisti tra > 
 
PICASSO – WARHOL – BEUYS – BASQUIAT – RICHTER – ACCONCI – LONG – DE DOMINICIS – CHAGALL – FONTANA – MANZONI – MIRO’- PENONE – BOETTI –  BONALUMI – KOSUTH – KOUNELLIS- CALZOLARI – FABRO – GILARDI – FREUD- LICHTENSTEIN – DALI’ – DUCHAMP – POLLOCK – BACON – PAOLINI – PASCALI – CHRISTO E JEANNE CLAUDE – BURRI – MARISA MERZ- CASTELLANI – MARIO MERZ – PISTOLETTO – KLINE – WILSON – RYMAN – SPOERRI – ROTHKO – ANSELMO – CAROL RAMA- SCHIFANO – ARMAN – KLEIN – JUDD – TWOMBLY – MORRIS – HOCKNEY- VEDOVA- ZORIO- CUCCHI – MODIGLIANI …o un nome a tua scelta
.
2) Scegli le dimensioni dell’opera (Small, Medium, Big, Very Big), i tre artisti scelti e il tuo indirizzo di spedizione nel form qui sotto (costo spedizione 5 euro)
.
3) Acquista l’opera in modo facile e sicuro con PayPal > 
Scegli Dimensione della Tua Opera >
SCEGLI TRE ARTISTI
SCRIVI IL TUO INDIRIZZO

SCEGLI LA TUA OPERA TRA QUELLE GIA' REALIZZATE

Ogni opera personalizzata verrà recapitata all’indirizzo postale specificato provvista di certificato di autenticità e di presentazione audio-video dell’opera (realizzata alla maniera di “Alberto Angela”). Ogni opera è considerata un multiplo di “Luca Rossi”: Luca Rossi è un “collettivo aperto” per cui chiunque può essere Luca Rossi. Le opere verranno autenticate come “Luca Rossi Lab”.

LA CRITICA, LA LOTTA, IL FUTURO : LUCA ROSSI

  In Italia, c’è una figura di notevole interesse nel panorama dell’arte contemporanea: Luca Rossi, artista/collettivo critico, curatore, blogger, personaggio controverso che lavora anche con l’anonimato, una sorta di Anonymous del Sistema dell’Arte (dove l’ego sembra non esistere più e dove chiunque può essere Luca Rossi), dove “processualità critica”, spazio virtuale (quello creato da internet) e quello reale sembrano non avere più confini e mischiarsi in un tutt’uno.

Oggi giorno l’individuo esperisce una sorta di “non esperienza”, nel senso che la maggioranza del suo tempo viene speso nel navigare nella “rete” e molto di questo lo sta portando ad una “nuova memoria-senza memoria” ad “un’assimilazione passiva e a-critica” e questo Luca sembra saperlo davvero bene. Luca ci ricorda i riferimenti storici ed artistici, il nostro passato, cosa vuol dire essere critici e attivi, lottare per mantenere una propria autenticità e districarsi in un mondo che ha più l’aspetto di un grande Mc Donald.
Ci siamo stupiti di quanto Il lavoro di Luca sia seguito da molti curatori, artisti anche in Europa, molti dei quali scappati dall’Italia. Luca è considerato l’unica voce critica fuori dal coro per il panorama attuale italiano.
La cosa preoccupante è che Rossi, nonostante il suo lavoro sia ampiamente e verbalmente riconosciuto, non venga ancora considerato da istituzioni e realtà italiane. La cosa è emblematica e la dice lunga su cosa vale in Italia rispetto all’essere dei “veri artisti”.

Un panorama italiano che si trascina da forse più di 10 anni, portando artisti “copia ed incolla”, ripetizioni infinite di progetti con sempre gli stessi nomi, decretando implicitamente una fine dell’arte contemporanea.