WHITEHOUSE BLOG

Soldi che non hanno tempo di essere spesi

  Luca Rossi: Chi è per te Luca Rossi? Maurizio Cattelan: Mi sembra quello che firma i fac-simile della dichiarazione dei redditi. LR: Hai parlato della necessità di recuperare la tua “indipendenza” e quindi di prendere le distanze dal sistema dell’arte, in...
Read More

Ti Piace Vincere Facile? Dal Padiglione Italia a Damien Hirst e oltre

Artisti italiani e stranieri sorpresi in uno scavo per preparare le prossime biennali internazionali. In alto a sinistra il curatore controlla e dirige il lavoro.   Da qualche anno c'è una tendenza fra gli artisti italiani detti di "metà carriera": un ritorno...
Read More

La crisi dell’arte contemporanea…e poi???

Dalla data simbolo del 2001 l'arte contemporanea, come la chiamiamo, vive una crisi di linguaggio da una parte e una sovrapproduzione di artisti, progetti e opere dall'altra. Si parla da anni del curatore come "autore" e "regista", addirittura Baratta pala di TRILOGIA...
Read More

Prime impressioni Padiglione Italia

  Articolo pubblicato in parte su Exibart: http://www.exibart.com/notizia.asp?IDNotizia=53316&IDCategoria=247 Premesso che il Padiglione Italia 2017 è il miglior padiglione italiano da 10 anni a questa parte, la prima impressione non è stata per me positiva....
Read More

Il nomadismo immobile di Luca Rossi

La ricerca di un nuovo equilibrio capitalitistico, e quindi la crisi, convive con una fase di grande sviluppo della tecnologia e dei mezzi di comunicazione. Come a dire, siamo poveri ma abbiamo tutti l'i-Phone con il quale possiamo "partecipare", dire la nostra, e...
Read More

Sistema dell’arte: dove sono critica e pubblico?

Alcuni giovani artisti emigrati lo definiscono una “pozzanghera”: molto più logico rivolgersi all’esterno e fare più studio visit possibili. Altri ritengono il termine ‘sistema’ vetusto e troppo legato all’institutional critique degli Anni Novanta. Qual è oggi la...
Read More

C’è chi scende e chi sale: 27 Anni di Arte Italiana

Una ricognizione di Luca Rossi dell'arte italiana degli ultimi 20 anni, non per colpire le persone, ma per stimolare un confronto critico rispetto le loro opere. I voti sono volutamente "severi" perché rispettosi della storia dell'arte e perché espressi per artisti...
Read More

Lo Stato dell’Arte

Il valore (diverso dal prezzo) di un'opera d'arte dipende sempre di più dal "COME" e non dal "COSA". L'ide adì tagliare la tela e non l'icona "Lucio Fontana". Un buon COME si può restituire nell'opera solo se abbiamo chiara un natura dell'opera d'arte "complessa" che...
Read More

Se la “digital strategy” approda nel mercato dell’arte

Se guardiamo ai corsi di "digital strategy" come al proliferare di start-up possiamo capire qualcosa del nostro presente e del nostro futuro. Non si tratta più di creare oggetti, prodotti e contenuti innovativi ma di ordinare le informazioni e i contenuti già...
Read More

Il film di Damien Hirst senza pellicola

La mostra di Damien Hirst a Venezia rappresenta il canto del cigno dell'arte contemporanea. Non la fine, perché nell'arte anche la fine può diventare un nuovo inizio. Dopo la data simbolo del 2001 si apre la crisi dell'arte contemporanea. Tutto sembra stato fatto, non...
Read More

Soldi che non hanno tempo di essere spesi

  Luca Rossi: Chi è per te Luca Rossi? Maurizio Cattelan: Mi sembra quello che firma i fac-simile della dichiarazione dei redditi. LR: Hai parlato della necessità di recuperare la tua “indipendenza” e quindi di prendere le distanze dal sistema dell’arte, in...

Il gesto creativo come atto di resistenza

"Esemplare in questo senso è il saggio (forse il più coinvolgente dell’intera raccolta) dedicato all’”atto di creazione”. Il punto di partenza di Agamben è una conferenza del 1987 di Gilles Deleuze, nella quale il gesto creativo è definito come un “atto di...

La crisi dell’arte contemporanea…e poi???

Dalla data simbolo del 2001 l'arte contemporanea, come la chiamiamo, vive una crisi di linguaggio da una parte e una sovrapproduzione di artisti, progetti e opere dall'altra. Si parla da anni del curatore come "autore" e "regista", addirittura Baratta pala di TRILOGIA...

Prime impressioni Padiglione Italia

  Articolo pubblicato in parte su Exibart: http://www.exibart.com/notizia.asp?IDNotizia=53316&IDCategoria=247 Premesso che il Padiglione Italia 2017 è il miglior padiglione italiano da 10 anni a questa parte, la prima impressione non è stata per me positiva....

Il nomadismo immobile di Luca Rossi

La ricerca di un nuovo equilibrio capitalitistico, e quindi la crisi, convive con una fase di grande sviluppo della tecnologia e dei mezzi di comunicazione. Come a dire, siamo poveri ma abbiamo tutti l'i-Phone con il quale possiamo "partecipare", dire la nostra, e...

Arte e politica: una mostra chiamata mondo

Il primato dell’arte sulla politica. Perché il vero Parlamento è intorno a casa tua. Luca Rossi si butta in politica. E immagina una mostra mondo. Anzi, un mondo mostra. Ho la netta sensazione che viviamo in un mondo che può essere considerato una grande mostra di...

Sistema dell’arte: dove sono critica e pubblico?

Alcuni giovani artisti emigrati lo definiscono una “pozzanghera”: molto più logico rivolgersi all’esterno e fare più studio visit possibili. Altri ritengono il termine ‘sistema’ vetusto e troppo legato all’institutional critique degli Anni Novanta. Qual è oggi la...

Lo Stato dell’Arte

Il valore (diverso dal prezzo) di un'opera d'arte dipende sempre di più dal "COME" e non dal "COSA". L'ide adì tagliare la tela e non l'icona "Lucio Fontana". Un buon COME si può restituire nell'opera solo se abbiamo chiara un natura dell'opera d'arte "complessa" che...